Informativa Privacy - Come eliminare i cookie

Tutti i documenti sono aggiornati, consultabili online e scaricabili in formato aperto. I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e D.Lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali. Per ulteriori informazioni e approfondimenti è possibile scrivere al seguente indirizzo di posta elettronica:

info@soricalspa.it

Sede legale: 88100 Catanzaro (loc. Germaneto) - Capitale Sociale: €13.400.000 - C.F. e P.IVA: 02559020793 - R.E.A.: 159545

Notizie sorical

Sorical presenta a Bologna esperienza su impianto potabilizzazione Alaco

10/22/2018

L'esperienza della Sorical nei processi di potabilizzazione dell'acqua grezza è stata presentata a Bologna nell'ambito della fiera H2O.  In particolare è stata l'illustrata dal dottor Vincenzo Pisani (nella foto seduto con l'ing Francesco Rocca, responsabile Ipot ) 

 

, responsabile processi degli impianti Sorical, l'esperienza della misura del Toc online presso l'impianto di potabilizzazione Alaco. L’acqua grezza in ingresso ad un impianto di potabilizzazione può arrivare da differenti fonti di approvvigionamento come fiumi, laghi, falde acquifere e dighe. I processi di trattamento dell’acqua grezza variano a seconda della qualità della stessa sulla base delle impurità in essa contenute. Una delle più importanti da tenere sotto controllo è il materiale organico. Gli organici nell’acqua grezza derivano dalla materia organica naturalmente presente (NOM) e da possibili fonti di inquinamento. Il materiale organico ha conseguenze importanti nelle proprietà organolettiche (colore, sapore, odore) dell’acqua potabile che viene trattata. In aggiunta, si deve tenere conto del fatto che, durante il processo di disinfezione, il cloro residuo reagisce con gli organici e porta alla formazione di sottoprodotti potenzialmente cancerogeni (come Trialometani). E’ quindi fondamentale tenere sempre sotto controllo la NOM. Il monitoraggio in continuo di questo parametro può rivelarsi anche una preziosa indicazione per eventi inaspettati e condizioni anomale della qualità dell’acqua in ingresso all’impianto di trattamento.La materia organica naturale (NOM) può essere monitorata con un’analisi del Carbonio Organico Totale (TOC). L’analizzatore online di TOC HACH, mod. Biotector B3500, nella versione specificatamente sviluppata per applicazioni nelle acque potabili, fornisce una misura in continuo ed in tempo reale del TOC che quindi avverte immediatamente il gestore dell’impianto al verificarsi di condizioni anomale che si possono avere nella fonte di approvvigionamento in modo da adeguare conseguentemente il funzionamento e la gestione dell’impianto di trattamento.L’analizzatore Biotector utilizza una tecnologia avanzata di ossidazione che garantisce l’ossidazione completa del campione e dunque una misura accurata ed affidabile del contenuto di materia organica effettivamente presente nel campione acquoso.

 

 

 

 

 

Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon
In Primo Piano

Sorical chiede a Confindustria convocazione tavolo per verifica intesa su assunzioni

24/2/2019

I Liquidatori della Sorical chiederanno domani mattina a Confindustria, la convocazione di un tavolo con tutte le sigle sindacali per verificare la co...

1/10
Please reload

Notizie Recenti
Please reload